Clima impazzito, la mappa del disastro in tempo reale: Europa, la nazione spazzata via

Il dramma del riscaldamento climatico è sotto agli occhi di tutti. E quanto emerge dalla mappa interattiva creata da Climate Central, associazione no profit americana specializzata sul tema, è davvero inquietante. Il succo del discorso? Gran parte dell’Irlanda entro il 205 finirà sott’acqua se non verranno prese misure drastiche, il tutto ovviamente a causa dell’innalzamento dei mari.

La mappa, costruita sulla base dalle stime effettuate dagli scienziati, mostra il futuro dell’Irlanda per i prossimi trent’anni. E, nel dettaglio, lo scenario è preoccupante per gli abitanti di cinque contee. Le aree che potrebbero essere colpite sono tutte molto popolate: stiamo parlando delle aree di Dublino, Clare, Louth, Limerick e Galway, che sono presentate come quelle maggiormente a rischio.

 

Nella mappa viene poi indicata come a rischio anche Bull Island, l’isola che affaccia su Dublino, caratterizzata da un ecosistema molto raro e complicato. E ancora, nei prossimi dieci anni, saranno soggette ad allagamenti le aree della provincia di Munster, a sud ovest dell’isola: attorno al fiume Maigue di Limerick e al fiume Shannon, le cittadine di Adare, Clarina, Creggaun e Listowel. Anche a oriente, nella provincia di Leinster, ci sono aree che saranno soggette a un’inondazione almeno parziale. Tra queste Dundalk, Haggardstown, Carlingford, Annagassan, Baltray, Bettystown e Laytown. Stesso destino toccherà alle coste che si trovano Portmarnock, Donabate, Swords, Howth e Malahide, vicino a Dublino. E l’Irlanda, ovviamente, è soltanto una delle realtà che potrebbero essere travolte dal cambiamento climatico.

LIBEROQUOTIDIANO.IT

Rispondi