Centinaia di voli cancellati. Positivi al Covid tra il personale dell’aeroporto di Nanchino in Cina

17 positivi al Covid-19 sono stati trovati tra gli impiegati del Nanjing Lukou International Airport, l’aeroporto di Nanchino. La città è il capoluogo della provincia orientale cinese dello Jiangsu, in Cina.

Positivi al Covid tra il personale dell’aeroporto di Nanchino: 5 sono asintomatici
Il governo municipale ha tenuto una conferenza stampa, dichiarando che 9 dei lavoratori trovati positivi al Coronavirus sono stati diagnosticati come casi confermati. 5 impiegati sono risultati asintomatici, altri 3 casi sono in attesa di una ulteriore diagnosi.

Le 17 positività sono emerse quando le autorità sanitarie hanno svolto i tamponi molecolari di routine a cui sono sottoposte le persone che lavorano nell’aeroporto di Nanchino.

Positivi al Covid tra il personale dell’aeroporto di Nanchino: oltre il 65% dei voli soppressi
I contagi rilevati hanno causato la cancellazione e il ritardo di moltissimi voli. Oltre il 65% sono stati soppressi. I voli, in entrata e in uscita, previsti per martedì 20 luglio per il Nanjing Lukou International Airport erano in totale 405.

Il personale dell’aeroporto ha sanificato il terminal 2, che gestisce principalmente i voli internazionali e comunicato che tutti i passeggeri dovranno ora presentare un test molecolare risultato negarivo al Coronavirus ed effettuato non più di 48 prima.

Saranno inoltre intensificati i controlli, per esempio per rilevare la temperatura, sulle persone che accederanno allo scalo.

In quattro aree vicine allo scalo di Nanchino sono stati effettuati degli screening di massa. Circa 98.000 cittadini sono state sottoposti ai test. Chiunque voglia lasciare la città, che conta 9,3 milioni di abitanti, deve possedere un test per il Covid-19 risultato negativo. Le autorità sanitarie cinesi hanno anche introdotto una quarantena obbligatoria di 14 giorni per chiunque abbia transitato dal Nanjing Lukou International Airport dal 14 luglio in avanti.

Positivi al Covid tra il personale dell’aeroporto di Nanchino: lunedì 19 picco di contagi in Cina
La Commissione sanitaria nazionale ha comunicato che in Cina lunedì 19 luglio sono stati rilevati 65 nuovi contagi da Coronavirus, il livello più alto dal 30 gennaio. L’aumento dei casi nel Paese è dovuto in particolare alle molte infezioni importate nella provincia sudoccidentale di Yunnan, al confine con la Birmania.

Rispondi