Capodanno di sangue a Milano: sparatoria in piazzale Selinunte, uomo ferito alla testa

Un uomo in fin di vita con un proiettile in testa, un altro gambizzato. E una pozza di sangue sull’asfalto. A Milano il 2021 è iniziato con una sparatoria: colpi di arma da fuoco che hanno fatto stramazzare al suolo due cittadini marocchini di 39 anni. È successo in via Gigante a Milano (zona Piazzale Selinunte) e sul caso stanno indagando gli agenti della Squadra Mobile diretti da Marco Calì.

Tutto è accaduto 43 minuti dopo la mezzanotte, come riportato dall’azienda regionale di emergenza urgenza. Secondo una prima ricostruzione la sparatoria è avvenuta poco dopo una lite in strada tra un cittadino albanese e le due vittime. Il primo si sarebbe allontanato dopo la discussione e sarebbe tornato impugnando una pistola calibro 7,65 ed esplodendo diversi colpi.

Un proiettile ha raggiunto il cranio del 39enne mentre un altro si è conficcato nella coscia del coetaneo. Le loro condizioni sono subito apparse disperate, tanto che la centrale operativa del 118 aveva inviato sul posto due ambulanze e un’automedica in codice rosso. Il ferito più grave è stato trasportato al Policlinico dove sta lottando tra la vita e la morte; il secondo ferito è stato accompagnato in codice giallo al Niguarda.

Gli agenti della questura, diretti dalla pm Rosaria Stagnaro della procura di Milano, stanno lavorando per individuare e arrestare l’uomo che ha aperto il fuoco. Qualche dettaglio utile per le indagini potrebbe arrivare dalle telecamere a circuito chiuso della zona.

Capodanno, festeggia sparando in strada

Cappello in testa e pistola in mano. E mentre gli altri esplodevano fuochi d’artificio lui ha premuto sul grilletto. Follia in via Padova a Milano nella notte di capodanno dove un ragazzo ha salutato l’inizio del 2021 esplodendo colpi di pistola in aria. Il fatto è avvenuto all’altezza del civico 63. Sul caso sono in corso accertamenti.

Rispondi