Campania a rischio zona rossa da lunedì 8 marzo: aumentano i contagi, ricoveri e manca l’ossigeno

Campania a rischio zona rossa a partire da lunedì 8 marzo. Ci sarebbe purtroppo di nuovo questa possibilità, ovvero che la Campania possa tornare di nuovo in zona rossa. La zona arancione scade il prossimo 5 marzo e le possibilità ad oggi sono due. Potrebbe essere prorogata la zona arancione o sostituita con quella rossa che scatterebbe dal prossimo lunedì.

La possibilità c’è ed è molto alta, visto che la curva dei contagi continua a salire. Bisognerà stare a vedere nelle prossime 72 ore che cosa accadrà.

Cresce la preoccupazione in Campania, visto l’aumento dei casi di contagiati soprattutto per il ceppo variante inglese e brasiliana. Sono anche cresciuti i focolai, come quello nel carcere di Carinola nel Casertano.

Campania a rischio zona rossa a partire da lunedì 8 marzo

 

Anche la situazione negli ospedali purtroppo è molto preoccupante, con l’aumento dei ricoveri in terapia intensiva e subintensiva e dei posti di degenza.

Nelle scorse ore ha parlato Rodolfo Punzi, ovvero il direttore del dipartimento malattie infettive dell’ospedale Cotugno. Quest’ultimo ha fatto sapere che la variante inglese è stimata al 40% delle nuove infezioni, ma che purtroppo a breve sarà maggioranza nei positivi.

Questo dato è piuttosto preoccupante così come il fatto che è stata riscontrata la carenza delle bombole di ossigeno.

«L’ossigeno, è bene ribadirlo, non manca e non mancherà mai: soltanto le bombole se non restituite o inutilmente conservate possono essere carenti». Questo quanto fatto sapere da Federfarma.

I dati

L’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali sulla base dei dati aggiornati allo scorso 1 marzo ha fatto sapere che l’indice è al di sotto della soglia critica, ovvero del 30% nell’occupazione dei posti di terapia intensiva.

La situazione non è allarmante ma nemmeno tranquilla e per questo bisognerà prendere le giuste precauzione. E’ salito il trend dei focolai e dei ricoveri, per questo la Campania è ad alto rischio zona rossa nella prossima settimana.

Se hai trovato interessante la notizia, condividila sui social con i tuoi amici.

Rispondi