Addio Valentina, morta in strada a 32 anni. Travolta da un camion del trasporto latte

Una tragedia della strada si è portata via la giovane Valentina, che aveva solamente 32 anni. Il drammatico incidente stradale ha avuto luogo nella mattinata di mercoledì 4 agosto. La 32enne era intenta ad allenarsi con la sua bicicletta, quando è stata presa in pieno durante il tragitto. A centrarla è stato un camion che trasportava del latte e l’episodio si è verificato verso le ore 8.30 nelle vicinanze di una rotatoria. Dopo lo scontro violentissimo, sono arrivati sul posto i medici del 118, la polizia locale e un’automedica.

La sfortunatissima vittima aveva delle grandissime passioni, infatti era una triatleta ed amava moltissimo anche il mondo del ciclismo. Sono stati in tanti a volerle scrivere un ultimo messaggio di addio sui social network, per quello che può servire in un momento così difficile e doloroso per la sua famiglia. In particolare, parole piene di tristezza ma anche di grande affetto sono state espresse dall’associazione di cui faceva parte Valentina, ovvero ‘Tapascione running club’. Ma è intervenuto anche il suo sindaco.

Valentina Caso Morta Incidente Stradale Bicicletta Camion Latte Robecco sul Naviglio

La donna si chiamava Valentina Caso e la sua morte è arrivata in via San Giovanni, nel comune di Robecco sul Naviglio (Milano). La sua associazione ha quindi scritto su Facebook: “Eri uno scricciolo, il nostro scricciolo che non mollava un centimetro in nessuna disciplina”. Queste le parole del sindaco del suo paese di origine, Marco Ballarini: “Sono senza parole, una tragedia terribile, ingiusta e tremendamente triste. A nome di tutta la città di Corbetta desidero esprimere le condoglianze ad amici e parenti di Valentina Caso”.

 

Valentina Caso Morta Incidente Robecco sul Naviglio Bicicletta

La sua associazione ha comunque voluto aggiungere su Valentina Caso: “Eri una bomba atomica, partendo dal tuo ultimo amore, il triathlon. Un mondo che hai imparato ad amare e rispettare, sconfiggendo dapprima le tue titubanze con l’acqua fino ad arrivare a competere alle tue prime gare agonistiche. Eri sempre presente a tutte le attività del Team con un entusiasmo coinvolgente e una voglia di fare senza eguali. Sarai sempre la nostra Vale Caso ed il tuo sorriso contagioso resterà scolpito a fondo per sempre in tutti i nostri cuori”.

Nelle scorse ore è morto anche un altro giovane, Daniele Gandossi, a soli 25 anni. Secondo la ricostruzione del quotidiano L’Eco di Bergamo, il giovane era in sella alla sua Ducati, quando ha urtato un’automobile e uno scooter per poi cadere sull’asfalto. L’incidente è avvenuto a Ranica, in via Marconi. Un episodio drammatico come quello di Valentina Caso.

Rispondi