Addio alla Star del cinema e della Tv: ci lascia un grande attore

Il suo ricordo a fine articolo. L’attore statunitense George Segal, nominato all’Oscar come miglior attore non protagonista nel 1967 per la sua interpretazione in “Chi ha paura di Virginia Woolf”, è morto ieri sera in California all’età di 87 anni, ha riferito la rivista di Hollywood Deadline.

George Segal è morto “per complicazioni di un’operazione di bypass cardiaco”, ha detto sua moglie Sonia alla rivista in una dichiarazione.

Nato il 17 febbraio 1934 in una piccola città dello Stato di New York, ha fatto il suo debutto cinematografico nei primi anni ’60 ed è apparso in un piccolo ruolo in “The Longest Day”, un’epopea del 1962 sull’invasione della Normandia.

Tuttavia, i suoi principali successi arrivarono qualche anno dopo con “Chi ha paura di Virginia Woolf”, accanto a giganti del cinema come Elizabeth Taylor e Richard Burton.

Ha anche interpretato il ruolo principale sotto la direzione di registi leggendari come Stanley Kramer nel 1965 in “La nef des fous”, o Sidney Lumet nel 1968 in “Bye Bye Braverman”. Ha recitato in più di cinquanta film fino al 2010, e ha ricevuto -oltre alla sua nomination all’Oscar-

il Golden Globe come miglior attore in una commedia nel 1974 per “Un’amante in braccio, una donna sulla schiena”. George Segal era anche conosciuto per i suoi ruoli televisivi, soprattutto nelle sitcom. Dal 2013, ha quindi tenuto il ruolo di “Pops Solomon” nella serie “The Goldbergs”.

Morto George Segal, sfiorò l'Oscar con «Chi ha paura di Virginia Woolf?»-  Corriere.it

Rispondi